Anello 3

Tempo di percorrenza: 4-5 ore  Dislivello: 420m Scesi alla stazione di Cavi, si gira a destra e, dopo 100m a monte della Via Aurelia sulla sinistra, inizia Salita Sant’ Erasmo che ci porta in Via Romana, la si segue sulla destra fino alla chiesa parrocchiale della Santissima Concezione di Cavi, un tempo dedicata a Sant’Erasmo, da cui si prosegue su asfalto e, seguendo poi il marciapiede della Via Aurelia, si entra nell’antico borgo marinaro di Cavi (Cavi Borgo).  Da Via Milite Ignoto si imbocca a monte Via delle Rocchette che ci porta alle spalle dell’ abitato fino ad attraversare il torrente Barassi tramite un antico pontino in pietra; dopo pochi metri di strada asfaltata, si prende sulla destra una scalinata che segna l’inizio di Salita Cerreto, recentemente riaperta dall’Ass. Pietre Parlanti dopo un abbandono cinquantennale. Si arriva ad una carrabile sterrata che affianca l’autostrada per 50m, si gira a destra fino a che un sottopassaggio pedonale consente di proseguire a monte; si giunge a Via Cerreto Basso e girando a sinistra, si riprende poco dopo la salita fino ad un grande vigneto; lungo l’itinerario si incontrano 3 cancelletti da aprire e richiudere bene; non servono ad impedire il passaggio delle persone, ma quello dei numerosi animali selvatici che possono recar danni ai terreni agricoli. Si attraversa il vigneto e si ritrova il sentiero lastricato di ardesie che sale fino ad incrociare un’altra asfaltata; da qui si gira leggermente a destra, poi a sinistra il percorso riprende a salire sotto il tracciato di una linea telefonica ed arriva alla carrabile di Cerreto che occorre seguire fino ad incontrare l’indicazione per Sant’Eufemiano; è questa una millenaria cappella, in posizione isolata nel bosco, fondata dai Benedettini con un grazioso campanile in pietra, che si raggiunge dopo circa mezz’ora di cammino su un bel sentiero ombroso; andando oltre, lungo il percorso si possono ammirare due pontini in pietra, di cui uno a tutto sesto,  due grandi depositi di scaglie di ardesia e l’ingresso monumentale di una antica cava, una delle decine presenti sul territorio. Giunti a Barassi, il sagrato della chiesa di San Pietro ci offre una splendida vista. Dalla chiesa, si sale sopra strada in direzione ovest e si passa in mezzo all’abitato; raggiunte le case alte, da una carrabile asfaltata si stacca un sentiero in piano che arriva ad una sterrata; da questa sulla destra un sentiero sale ripido verso il crinale montuoso; prima di raggiungerlo si segue un’indicazione a sinistra per Sorlana. Arrivati alla chiesa di N.S. Assunta di Sorlana, poco oltre, sulla destra, si sale alle panoramiche Case Vai, dalle quali, sulla sinistra, inoltrandoci nel bosco, possiamo raggiungere la località Crocetta presso una grande cisterna blu. Da qui si scende a sinistra fino a percorrere una stretta carrabile asfaltata che ci porta in localtà Carmo, un bel poggio collinare terrazzato, un tempo brulicante di attività agricola; al posteggio del cimitero si scende ancora, si gira a destra costeggiando l’antico Oratorio della Santa Croce; presso il suo ingresso con un leccio monumentale di fronte, si scende una scalinata, si gira a destra arrivando così alla panoramica Chiesa di Santa Giulia. Sotto-strada verso est, inizia la pedonale Via alla Chiesa (bassa) che porta all’ asfaltata Via Costa; all’ incrocio si gira a destra in discesa e, proseguendo dritto per 50m, torniamo su pedonale. Si arriva all’antica cappella di San Michele presso un bel punto panoramico, si incrocia un’altra asfaltata e si scende tra oliveti percorrendo Salita Centaura, o meglio Salita Paradiso, così chiamata perché, in tempi antichi, gli abitanti di Cavi la utilizzavano per trasportare i defunti fino al cimitero di Santa Giulia, essendone Cavi sprovvista in quanto sottoposta alla giurisdizione ecclesiale di Santa Giulia. Ad un bivio, si gira a 90 gradi a destra, si incrocia Via della Pineta prima e Via Romana poi. Da qui si gira a destra e, facendo a ritroso il percorso dell’andata si può ritornare alla stazione di Cavi; girando invece a sinistra si può ritornare a Cavi Borgo.

Info

Stazioni Autobus

Piazza Torino

Via Aurelia

Taxi

Piazza Torino

0185.392096

Ospedale e Primo Soccorso

Ospedale

Via Don Bobbio 25

Primo Soccorso

P.zza Della Libertà 47